800x600_funnel-marketing

FUNNEL MARKETING: A COSA SERVE E PERCHE’ OGNI IMPRENDITORE DOVREBBE USARLO

web Comments (0)

Il mondo dell’imprenditoria, dopo l’avvento della digitalizzazione e della sua continua evoluzione, sta subendo enormi stravolgimenti per quanto riguarda le strategie di marketing.

Il costante aumento di aziende e professionisti che decidono di avere una presenza online per promuoversi, inevitabilmente sta alzando l’asticella della comunicazione dei vari uffici marketing e ormai, il campo di battaglia si sta spostando sull’acquisizione dei dati del potenziale cliente quali l’indirizzo mail, il telefono, piuttosto che sulla sola promozione dei prodotti o servizi offerti.

Tutto ciò consente di instaurare un rapporto più confidenziale, che permette di intercettare le possibili necessità del cliente, e andare a proporgli eventuali benefici tramite la costruzione di un’offerta su misura.

Questo perché, la crescita della proposta in internet ha portato l’utente finale ad avere una vasta gamma di possibilità per lo stesso prodotto o servizio a cui è interessato e di conseguenza, l’unica arma a disposizione del “nuovo imprenditore”, è quella di riuscire a costruire un contatto diretto con i clienti sin dall’inizio.

Altro aspetto da non sottovalutare sono le impietose statistiche che raccontano ad esempio, che oltre il 90% delle persone che visita un e-commerce, abbandona il sito dopo una breve carrellata delle pagine di vendita e solo un 60% acquista in un secondo momento.

In aiuto a queste problematiche e riflessioni, sembra stia prendendo sempre più piede l’utilizzo di uno strumento chiamato FUNNEL.

Letteralmente tradotto come “imbuto”, sta a indicare il percorso e gli step che portano un utente a compiere un’azione chiamata conversione.

Quest’ultima può essere rappresentata da una raccolta dati di utenti interessati (lead generation), da un acquisto di un prodotto o servizio, dalla richiesta di una consulenza o dalla prenotazione di un semplice tavolo al ristorante…… sì il funnel può fare anche questo.

Il cliente che si vuole indirizzare verso la conversione scelta dall’ imprenditore, viene accompagnato dal funnel nel percorso di consapevolezza, attraverso la visualizzazione di varie pagine online e l’invio di contenuti di valore che parlano del prodotto o servizio offerto, aiutandolo nella scelta e facendo sì che quando si troverà pronto e con tutte le risposte necessarie al suo bisogno, possa compiere l’azione.

Il FUNNEL quindi è senza dubbio la nuova arma dell’imprenditore dei nostri tempi. Un potente strumento per chi crede nella continua innovazione delle strategie di marketing, che ha dalla sua, la grande peculiarità di rendere una persona normale in un cliente affezionato tramite un sistema preciso e automatico.

Questo nuovo approccio di marketing si sta rivelando una soluzione interessante anche per tutti quei professionisti o aziende che stanno iniziando ora la propria avventura online, attraverso magari un blog o una pagina sui classici social media.

Inevitabilmente hanno bisogno di farsi conoscere e quindi di posizionarsi all’ interno del mercato di riferimento. I più attenti avranno programmato un buon lavoro di Seo per ovviare al problema, ma si ritrovano solo meglio indicizzati rispetto ai primi giorni di attività e comunque senza aver minimamente aumentato i propri fatturati.

Come scritto all’inizio di questo breve articolo, la sola presenza promozionale in rete non basta più, serve una consapevolezza chiara e precisa da parte del cliente perché questi converta in una vendita.

Ciò avviene grazie a lavoro di “educazione” che il FUNNEL esegue nei confronti dell’utente finale che, una volta assimilata, lo farà arrivare a considerare l’azienda o il professionista in questione migliore dei suoi diretti concorrenti.

» web » FUNNEL MARKETING: A COSA SERVE...
On 24 ottobre 2018
By
, ,

«

Shares